You’ve got mail

buca lettereQuando ero piccolino, uno dei momenti che amavo di più della giornata era quando tornavo a casa e andavo a prendere la posta dentro la cassetta delle lettere (o controllavo quella nuova che c’era sopra il mobile appena entrato in casa). Decine di lettere, cataloghi, assurde offerte commerciali passavano per le mie mani ogni giorno, e io speravo sempre che ce ne fosse una con sopra il nome Mattia. Una lettera per me, di qualsiasi cosa si trattasse, era fonte di gioia infinita. Fosse anche stata un’offerta del club degli editori, offerta che ovviamente mai avrei sottoscritto nonostante sfogliassi il catalogo decine di volte, io ero contento. Aprire la busta, tirare fuori quel contenuto ancora per poco misterioso, cercare di capire perché mi avevano scritto… tutte grandi emozioni che mi accompagnavano in quei preziosi e brevi istanti.

Salto avanti nel tempo, siamo ai primi anni dell’università. A casa mia è comparso il primo modem (14.4, durato molto poco perché sono quasi subito passato al 28.8) e da quel giorno la gioia della posta è raddoppiata: ogni mezzogiorno era scandito dalle solite lettere di carta, che nel frattempo erano aumentate di numero essendo io cresciuto e quindi con più cose legate al mio nome (dal conto corrente all’auto, tanto per dirne due). Poi, subito dopo pranzo, a volte anche prima se riuscivo a rubare i cinque minuti necessari a mia mamma, accendevo il computer e scaricavo la mia bella sfilza di email. Amici, mailing list (toh, metto anche il link alla definizione su wikipedia per i giovani lettori che non sanno cos’è una mailing list) e molto altro ancora. E via con il ritorno dell’emozione provata poco prima: ancora una volta mi sentivo speciale perché qualcuno aveva deciso di scrivere a me, proprio a me!, o perché c’erano cose interessanti da leggere e scoprire.

Passano gli anni e siamo nel 2014. La posta cartacea è sempre meno numerosa e io stesso opto sempre per ricevere bollette via internet perché un pdf lo archivio molto più velocemente di una busta con otto fogli di carta (tanto non leggo comunque quanto scritto, indipendentemente dal formato cartaceo o digitale). Le poche cose che ricevo ancora sono quindi veramente inutili o di utenze che non hanno l’opzione pdf.
Le mail, invece, le ricevo in tempo reale nel piccolo parallelepipedo di silicio, vetro e metallo che ho sempre con me. Ad ogni ora, in ogni istante: che io sia in auto, in bagno, in cima a un monte o sul bruco mela, a lui non frega niente. Il suo suono di avvenuta ricezione arriva sempre, spietato e imperturbabile. E così una piccola gioia di inizio 2000 è oggi non solo stata schiacciata sotto il peso della normalità, ma anzi è spesso diventata una fonte di frustrazione o distrazione.

Sarei tentato di trarre una morale, o anche solo una semplice lezione, ma in realtà non saprei che dire. I tempi cambiano, le abitudini si trasformano, e noi con essi. Però, lasciatemelo dire, io personalmente quel piccolo, ingenuo, semplice momento di felicità che avevo… beh, un po’ lo rimpiango.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a You’ve got mail

  1. Aaron Boss ha detto:

    e ti lamenti ? prova a immaginare come e’ cambiato il lavoro per noi postini, una volta la gente ci aspettava speranzosa, adesso quando ci vede scappa xche’ sa che nella migliore delle ipotesi abbiamo 3-4 volantini pubblicitari che andranno direttamente nella cartaccia. E nella peggiore delle ipotesi 3-4 bollette da pagare.
    Ci credo che poi a natale nessuno mi offre piu’ il panettone ;_;

  2. Pingback: Auguri Zero3! | Zero3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...