100 fatti sull’Italia? (parte 2 di 4)

Un tizio, non so bene chi, ha pubblicato una lista intitolata (traduzione libera): 100 piccole scoperte dopo aver vissuto un anno in Italia.
Questa è la seconda parte. La prima la trovate qui.

26. Boys live with their mom till they get married

Sempre meno vero, ma ancora vero. E cmq non “con mamma” ma “con i genitori”.

27. Salad is the last course of the meal

A meno che non ci sia il dolce, ovviamente 😉

28. They eat super late

Sì, da Roma in giù. Vai a Merano dove alle 21 ogni ristorante è chiuso, e ne riparliamo 😉

29. They make one lane roads Into two lane

Questa non mi è chiara al 100%. Penso che dica o che il traffico è talmente folle che in una corsi ci si infilano sempre due auto, oppure che le strade sono strettissime da noi. Propenderei per la seconda, perché in effetti negli USA la larghezza di una corsia è veramente spropositata, ma vista la tendenza finora a parlare della mancanza di rispetto delle regole in Italia, non ne sono certissimo.

30. On the train, you have to guess which stop is yours

Sugli Eurostar no, in molti altri casi sì. E in effetti non è una cosa molto positiva.

31. They all use whatsapp to text

Verissimo.

32. They text using only voice recordings

Ma quando mai? Io avrò ricevuto in vita mia sì e no tre messaggi vocali. E ok che la mia esperienza non fa legge, ma mi sembra dura che sia come dice lui…

33. All food groups are eaten separately, never more than one kind of food on a plate

Uhm… capisco da dove arrivi questa notazione e non è del tutto errata. In casa, infatti, si tende ad avere un piatto per il secondo e uno per il contorno (per fare un esempio). Non penso sia una osservazione giustissima, ma è meglio di tante altre.

34. They don’t use towels after their showers, they just go straight into robes

Vero, anche se un accappatoio non è esattamente una “robes”, cioè vestaglie.

35. You have a twin size bed until you get married

Abbastanza giusto. Nella mia vita ho conosciuto solo due persone che avevano in casa da ragazzi un letto da una piazza e mezza, e una delle due era Carla, che è americana 🙂

36. They don’t have dryers they hang all their clothes to dry

Questa come tantissime altre risposta fa pensare che chi ha scritto la lista si stato nel sud e solo lì. E pure parecchi anni fa, tipo venti. Cmq no, noi abbiamo asciugatrici. Ma asciugare al sole, quando possibile, è sempre meglio 🙂

37. Water is more expensive during the day so families only use the dishwasher and the washing machine at night.

Vero. Come la corrente, del resto.

38. In Italian there’s no word for toes

Vero. E non è che sia sta gran perdita, eh. “Dita dei piedi” funziona benissimo lo stesso. Però non ci avevo mai fatto caso 🙂

39. Light switches are often on the outside of rooms

Nella mia esperienza, no.

40. All prescriptions come in boxes

Vero, e anche qui ci sono pro e contro rispetto alla loro situazione (dove se un medico di prescrive una pillola al giorno per sette giorni, il farmacista te ne dà sette e non una di più).

41. Coffee shops are called bars

42. Bars are called cafés

Uhm…

43. People can smoke cigarettes inside

Come dicevo sopra, l’impressione è che sia una lista vecchia. Al giorno d’oggi nessuno fuma più nei locali pubblici. Mentre se con “inside” intende in casa, in buona parte degli Stati Uniti si può ancora fumare in casa.

44. Everyone blow dries their hair

Ma quando mai?

45. Undershirts are always worn

Nope.

46. Dogs can shit on the street and no one ever cleans it up

Tristemente vero, purtroppo.

46. Dogs can go anywhere, they can even sit on people’s laps at restaurants

Banalmente falso, non è assolitamente così.

47. The pizzas never come pre-cut

Vero, ed è giusto così 🙂

48. The elevators are so tiny and almost never automatic

Mica è colpa nostra se non siamo obesi, eh! 😉

49. Restaurants don’t open until 7

Anche molto dopo in molte regioni del centro-sud.

50. The eggs aren’t refrigerated at the grocery store

Vero. Non ho mai capito se serva metterle in una zona fresca al supermercato, però visto che noi lo facciamo a casa, in effetti avrebbe senso…

A dopodomani.

Annunci

2 pensieri su “100 fatti sull’Italia? (parte 2 di 4)

  1. Anche io ho l’impressione che sia stato solo al sud…
    Comunque per la 29, io l’ho interpretato che il tizio si lamentava del fatto che una nostra corsia sia praticamente la metà della larghezza delle loro. Il che non è sempre vero, ma generalmente le strade, specialmente al sud, non sono così larghe, anzi.

  2. Eh, da tedesca direi che quello che intende sulle corsie si riferisce al fatto che anche se la carreggiata ha una corsia per senso di marcia, se in qualche modo ci stanno due macchine l’italiano li fa stare. Al semaforo anche 3. Certo che hanno corsie più larghe da loro (anche in Germania in generale), ma il non rispettare le maledette righe bianche per terra mi fa ancora incavolare ogni giorno.
    Sul 33 invece direi che intende che in Italia non esiste il piatto unico dove insalata, patate, carne e verdura stanno insieme sotto una bella salsa cremosa. Non ho preferenze, mi piacciono tutte e due. ma so che in Germania il modo di separare le cose non si capisce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...