Rubriche impossibili

frustrationIo ho e uso due computer. Il primo è fisso ed è il mio computer principale, che adopero tutti i giorni per fin troppe ore. E’ il mio vero PC, in un certo senso si potrebbe dire che è la mia unica macchina perché tutto il mio lavoro e gran parte dello svago avviene qui, ed è sempre qui che ci sono i miei file più importanti (foto, video, eccetera).

Poi ho un portatile. E’ un ultrabook della Samsung, un portatile poco più spesso di una rivista ed estremamente leggero. Lo uso quando vado a Modena o in vacanza, ma anche quando voglio scrivere sul divano, sul letto o anche solo sul tavolo in salone. Ha un disco molto piccolo, un SSD da 128GB, per cui ci sono solo i programmi che uso di più e i file di lavoro, sincronizzati nella cartella di Dropbox.

Nonostante la differenza tra le due macchine, aprendole non potete non notare che sono entrambe mie. Infatti ci trovate gli stessi programmi, negli stessi posti, con icone posizionate in un certo modo. Sono un piccolo abitudinario che si trova bene nell’avere un ambiente che riconosco subito e in cui so dove trovare cosa in maniera istintiva, anche senza guardare.

Se i documenti sono tutti su Dropbox, per la posta uso Outlook 2013 che scarica un indirizzo di gmail in modalità IMAP. Tutto sincronizzato quindi, tranne una cosa: i contatti della rubrica.

Quando avevo l’iPhone era facile: usavo iCloud e, tramite un programma apposito per gestire la sincronizzazione su Windows, non c’erano problemi. Passato ad Android, invece, i problemi sono sorti e diventati insuperabili.

Ho cercato a lungo e in largo, ho fatto varie prove ma alla fine mi sono dovuto arrendere: non esiste un vero modo per avere una sincronizzazione tra i contatti su gmail e quelli su Outlook. Cercando si trovano soluzioni più o meno fantasiose, plug-in da installare o app da sfruttare, ma nella mia (limitata ma nemmeno troppo) esperienza, non funzionano mai. E se anche avete la fortuna degli eletti e trovate qualcosa in grado di sincronizzare le due cose, questa funzionerà per circa due settimane. Cioè fino a quando Google non cambierà una virgola nel codice e la soluzione che stavate usando non andrà più.

Tra l’altro nella mia esperienza non solo non andrà più, ma vi fregherete anche ogni altra soluzione possibile perché sembrano essere tutte incompatibili una con l’altra: così se provi il metodo A non potrai mai più usare il B, il C e via così.

Quindi mi sono ritrovato con PC fisso e PC portatile con Outlook ma senza contatti condivisi. E’ una rottura, ma si può fare. E infatti l’ho fatto per parecchi mesi.

Poi entra in gioco Windows 10.

Decido di volere di nuovo contatti condivisi e mi rassegno a non usare la rubrica di gmail, che quindi rimarrà limitata al mio solo telefono e la webmail. Una scelta che non dovrebbe essere un problema perché se ho a che fare con le mail sullo smartphone o via browser, nel 99% dei casi devo rispondere a chi mi ha scritto e quindi la rubrica non mi serve.

Per gli Outlook decido di farla facile e torno al passato: mi appoggio a iCloud.

Va tutto bene da luglio fino a ieri quando, improvvisamente, sul PC fisso, quindi quello realmente importante, la rubrica di iCloud dentro Outlook diventa inaccessibile. Vedo la voce nel programma, vedo le varie sottocartelle in cui i vari contatti sono suddivisi, ma ciascuna cartella è bloccata. Se provo a cliccarci sopra ottengo un messaggio di errore tipo “Impossibile aprire il gruppo di cartelle”. Sia che clicchi col tasto sinistro o destro. E ovviamente i contatti non sono richiamabili dalla finestra della nuova email.

Passo le successive ore a cercare di capire come risolvere il problema. La faccio breve: non ci riesco. Disattivare iCloud e riattivarlo non serve, così come non serve disinstallare il client di sincronizzazione e poi rimetterlo. Google non sembra riportare casi simili al mio e quindi di altre vere soluzioni non se ne parla.

Non riesco nemmeno a cancellare questa dannata cartella iCloud dentro la rubrica di Outlook. E’ lì, inutilizzabile ma visibile, come a volermi prendere in giro.

A questo punto voi potreste pensare che se ho così tante sfighe col computer, deve essere anche colpa mia. E sarò onesto: se le stesse cose me le dicesse un’altra persona, anche io lo penserei.

Ma io so cosa faccio e questa volta sono certo di non aver nessuna colpa. Non ho modificato nulla nei programmi incriminati e volete sapere cosa ho installato o disinstallato negli ultimi sette/quattordici giorni (tenendo sempre a mente che la sincronizzazione tra iCloud e Outlook è andata senza il minimo problema da luglio a ieri, e che io spengo il PC quasi ogni sera e che quindi si riavvia da zero una volta al giorno o quasi)? Niente. NIENTE!

Non ho installato o rimosso un singolo software, non ho aggiunto o tolto nessuna periferica hardware. L’unica cosa nuova che ha visto il PC è stato il Forerunner 620, collegato per scaricare i dati delle corse. Collegamento avvenuto comunque a inizio settimana.

L’unica cosa che ho fatto in quest’ultima manciata di giorni è stata aggiornare i software quando questi me l’hanno chiesto, quindi nemmeno di mia iniziativa. Ma non ho aggiornato né Outlook né iCloud negli ultimi due o tre giorni, quindi in linea di principio il problema non dovrebbe essere nemmeno lì. Anche se io sono moderatamente convinto che invece sia proprio lì.

A questo punto uno si potrebbe chiedere come va la sincronizzazione sul portatile: ovviamente bene, nessun problema e lì la rubrica è perfettamente funzionante e accessibile. Il che mi fa incazzare ancora di più: non andasse nemmeno là, avrei la certezza che la colpa è in qualche cacchio di riga di codice fatta con i piedi. Invece no, non è così o almeno non ne posso essere sicuro!

Sia quello che sia, sono qui indeciso su cosa fare. Le scelte sono tre, una peggio dell’altra:

  1. andare avanti così, senza rubrica e quando mi serve un indirizzo, sperare di avercelo nei suggerimenti rapidi.
  2. formattare e ripartire da zero
  3. creare una nuova rubrica e usare questa

Ognuna delle tre ipotesi ha vari aspetti negativi e nessuno positivo. Per questo non riesco a decidermi ma non posso nemmeno permettermi di andare avanti così a lungo (a meno che non scelga di sposare l’ipotesi uno…).

In attesa di prendere una decisione, non posso non mandare l’ennesimo insulto al maledetto Dio dell’Hardware. Sono sempre nei tuoi pensieri, lo so e si vede. Ma un giorno ci incontreremo, e quel giorno tutti i tuoi 1 diverranno 0.

Update: continua e finisce qui.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Rubriche impossibili

  1. Pingback: Vittoria! | Zero3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...