La soddisfazione dei senza tempo (e magari anche paurosi)

Non ho più tempo per fare tutto quello che vorrei. Non ce l’ho da parecchio, da ben prima che arrivasse Paolo, ma con la sua nascita la situazione è diventata ancora più disperata.

Non ho nemmeno più tanta voglia di vedere film horror o thriller molto tesi. Da un lato perché li trovo un po’ fini a se stessi, con trame fin troppo spesso banali che servono solo per raccordare (male) un massacro al successivo. Ma anche perché sono più pauroso di una volta: non ho ben capito come e quando è successo, ma se a 14 anni guardavo i Nightmare o i Venerdì 13 senza battere ciglio, oggi probabilmente farei i salti sulla sedia.

E quindi non li guardo più, questi dannati horror.

Però ogni tanto ne appare qualcuno che mi sembra interessante. Per esempio, recentemente sono incappato in questo trailer di Get Out (se volete vedere il film, fermatevi al minuto 1:44 del trailer!, quando il tizio urla “Get out!” e il protagonista dice “Rose we gotta go”: dopo diventa incredibilmente spoilerante!):

Che è semplicemente splendido. Ma mi fa anche fare i suddetti salti sulla sedia.

Ma ho montagne di film da vedere più adatti ai miei gusti/interessi.

Però, cavolo, è davvero fatto bene! Mi intriga! Come risolvere la situazione nel migliore dei modi?

Ma certo: Wikipedia. Una rapida ricerca ed ecco la pagina che racconta tutto, ma proprio TUTTO, il film. Con ampi dettagli e spiegazioni. Me la leggo ed è (quasi) come aver visto il film. E’ come aver letto un racconto breve, molto ben scritto e appassionante.

Perché questo Get Out ha davvero una splendida storia, con un’idea dietro molto avvincente. Certo, non saprò mai se l’esecuzione su schermo merita, se i tempi sono quelli giusti, se i momenti di puro terrore sono tanti e disseminati bene. Ma, d’altra parte, per sapere cosa succede veramente ci ho messo meno di cinque minuti e non ho avuto nessun attacco di cuore.

Un fifone efficiente e digitale, questo sono diventato. E, tutto sommato, nemmeno mi dispiace poi troppo 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La soddisfazione dei senza tempo (e magari anche paurosi)

  1. Pingback: Volete avere paura? | Zero3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...