Più pazienza che Forza

Ieri sera mi metto a letto verso le 21 per leggere un po’ di cose sull’iPad. E dopo poco mi addormento, perché fin da piccolo se io mi ritrovo orizzontale, mi addormento alla velocità della luce, qualsiasi ora sia. Però dopo un paio d’ore mi sveglio: sono le 23 e sono pimpante, non ci penso proprio a tornare a dormire. Così decido di andare in salone e provare Forza Horizon 3, comprato durante l’Amazon Prime Day ad appena 18,99 euro. Non amo i giochi di auto ma Paolo li adora, quindi l’ho preso per giocarci un po’ con lui.

Non accendo l’Xbox One da mesi, quindi so che è praticamente certo che ci sarà un aggiornamento da fare. E infatti c’è: 3,4 GB di dati da scaricare. Ci vorranno 15 minuti circa, così mi metto a conquistare la palestra di Pokémon GO che c’è sotto casa mia. Finisco pochi istanti dopo l’installazione dell’update. Da notare che mentre la console stava scaricando l’update, sotto in background stava già installando Forza Horizon 3.

Quindi prendo il joypad convinto di poter iniziare a sfrecciare a bordo di qualche bolide… e scopro due cose:

1. che l’installazione del gioco è circa al 12% dei 42GB totali! Che sono anche tanti, ma soprattutto la macchina è fottutamente LENTA! Li sta tirando giù da un disco, non dalla rete. Il mio vecchio PentiumPro aveva una velocità di trasferimento CD-hard disk migliore di quella dell’Xbox One.

2. ci sono anche appena 9,2 GB di update.

Così comincio a pensare cosa fare. Giocare ad altro sulla One non è possibile perché tutti i giochi li prendo su PS4, quindi non ho nulla scaricato dallo store. E non posso usare i titoli avuti gratis con il Gold, perché mi è scaduto e ho deciso di non rinnovarlo visto che non gioco mai con questa console.

A questo punto passo all’idea di mandare la console Microsoft a quel paese e accendere la PS4, ma la cosa non risolverebbe il problema dell’installazione di Forza, che prima o poi dovrò fare. Avere le due console che vanno insieme non mi sembra intelligente, quindi alla fine decido di scegliere l’unica opzione sensata: mi metto a guardare la tv e aspetto. Ora sono le 1:37, su Italia 1 c’è una puntata della seconda stagione di Ally McBeal (che vedo in 16:9 nonostante l’originale fosse in 4:3 e la deformazione dell’immagine si nota fin troppo) e la One è a 25,98 GB su 41,56 di installazione, mentre il download dealla patch è a 7,33 su 9,42 (e sembra essersi fermato, anche se non capisco perché). Potrei giocare, almeno così mi dice una scritta sopra la percentuale dell’installazione, ma preferisco vedere come sarà la prima volta tra Richard e Ling , o se Ally vincerà l’assurda causa in cui si trova a difendere una donna che è stata denunciata per truffa dal marito, dopo che questo, leggendo i diari della sua ormai ex-consorte, ha scoperto che lei non l’ha mai amato .

Non so se la situazione con Xbox One S sia migliore, ma la vecchia One è una patacca lentissima e assurda. Pensata male (perché non posso giocare offline mentre la macchina scarica in background l’aggiornamento del sistema operativo? Perché il download di questo deve per forza di cose essere fatto con la macchina bloccata su una stupida schermata?), lenta, con un’interfaccia assurdamente brutta e poco intuitiva. E’ pure meno potente della PS4, quindi anche qui perde il confronto con la macchina Sony. Almeno fosse agile e veloce a gestire i nuovi giochi che compri, invece è proprio qui che c’è la più grande differenza tra le due console.

Col senno di poi, comprarla è stato un errore perché non la uso mai e quando lo faccio è più fonte di frustrazione che di divertimento. Ma ormai ce l’ho, quindi giochiamoci sopra. Una volta finita la puntata di Ally e l’installazione eterna, ovviamente

 

Annunci